Instagram è il social network per antonomasia delle foto, se si vuole diventare popolari e riscuotere successo su questo importante social è fondamentale cercare di ottenere quanti più followers e like possibili, ma non sempre è facile farsi notare. Sicuramente in questo può esserci d’aiuto postare nei momenti giusti, quando un maggior numero possibile di follower potrà vedere la nostra foto e mettere con più probabilità l’agognato like.

Ma come si fa a sapere quando è il momento migliore per postare su Instagram?

La risposta ce la fornisce Later che ha analizzato 12 milioni di post di Instagram e ha scoperto i momenti migliori per pubblicare post su Instagram.

Ma è anche il momento migliore per postare su Instagram per la tua attività?

Ogni account Instagram ha un pubblico unico, con follower posizionati in diversi fusi orari, quindi è importante trovare il momento migliore personalizzato per postare su Instagram.

La pianificazione dei tuoi post su Instagram con tempi ottimizzati ha dimostrato di aiutarti ad aumentare follower e ottenere più engagement sui tuoi post.

Miglior tempo per postare su Instagram secondo l’analisi di 12 milioni di post

Ritorniamo alla domanda iniziale: qual è il momento migliore per postare su Instagram?

Come dicevamo per trovare il momento migliore per pubblicare su Instagram per ottenere il maggior coinvolgimento nel 2019, Later ha analizzato 12 milioni di post Instagram , pubblicati in più fusi orari in tutto il mondo da account che vanno da 100 a 1 milione di follower.

Ecco i 3 migliori tempi globali da pubblicare su Instagram per ogni giorno della settimana, rappresentati in Eastern Standard Time, individuati da Later, qui riepilogati per una rapida consultazione:

Lunedì: 06:00, 10:00 e 22:00 EST
Martedì: 2.00, 4.00 e 9.00 EST
Mercoledì: 07:00, 08:00 e 23:00 EST
Giovedì: 09:00, 12:00 e 19:00 EST
Venerdì: 05:00, 13:00 e 15:00 EST
Sabato: 11:00, 19:00 e 20:00 EST
Domenica: 07:00, 08:00 e 16:00 EST

Detto questo, dall’analisi di Later è venuto fuori che se vuoi ottenere un maggiore coinvolgimento, è meglio scoprire quali sono i tuoi tempi migliori personalizzati per pubblicare basati sul tuo pubblico unico.

La tempestività è sempre stata un fattore importante nell’algoritmo di Instagram, ma da quando Instagram ha aggiornato l’algoritmo all’inizio del 2018, quando pubblichi su Instagram è più importante che mai!

“Con questi cambiamenti, il tuo feed si sentirà più fresco e non ti perderai i momenti che ti interessano”, ha scritto Instagram nel loro comunicato stampa.

Ottimizza il tempo di pubblicazione dei post per avere la meglio sul nuovo Algoritmo di Instagram 2019

Di conseguenza, se si desidera battere l’algoritmo di Instagram nel 2019, è necessario ottimizzare il tempo di pubblicazione per quando la maggior parte dei follower è online.

Pensala in questo modo: poiché Instagram sta dando la priorità ai “nuovi” contenuti nei feed delle persone, il tuo colpo migliore per ottenere i tuoi contenuti di fronte ai tuoi follower è pubblicandoli quando la maggior parte di essi sta attivamente scorrendo l’app.

Ecco perché è così importante trovare il tuo momento migliore personalizzato per postare su Instagram: puoi hackerare l’algoritmo per aumentare la tua copertura e ottenere più Mi piace e follower.

Ti potrebbe anche interessare: Come promuovere il tuo profilo fotografico su Instagram

Come trovare i tuoi migliori tempi per pubblicare su Instagram nel 2019:

Utilizza la migliore postazione di post-produzione successiva per calcolare automaticamente i tuoi 7 migliori tempi di pubblicazione

  1. Trova i tuoi fusi orari migliori e vedi quando i tuoi follower sono online
  2. Sperimenta con diversi tempi di pubblicazione e misura i tuoi progressi

Se vuoi saltare gli esperimenti e ottenere  buoni dati, una piattaforma di marketing di Instagram come Later può fare il lavoro per te!

La funzione Best Time To post per postare in seguito calcola automaticamente i 7 tempi di pubblicazione migliori in base ai post più efficaci del mese recente.

Poiché ogni account Instagram è diverso, è stata creata una funzione che ti offrisse i tuoi migliori tempi di pubblicazione personalizzati – ed è esattamente ciò che fa il Best Time to Post!

Se ti trovi in ​​uno dei piani aziendali di Later , che iniziano a soli $ 19 al mese, i tuoi migliori tempi di pubblicazione verranno automaticamente evidenziati nel calendario dei contenuti settimanali, rendendo super facile pianificare i post di Instagram per quando il pubblico è più attivo !

Altri modi per calcolare il tuo momento migliore per pubblicare su Instagram

Se non vuoi pagare per trovare i tuoi tempi migliori da pubblicare su Instagram, puoi anche calcolarli manualmente. Ecco in che modo puoi procedere:

1. Trova il tuo fuso orario e vedi quando i tuoi follower sono online

Quando si tratta del momento migliore per pubblicare post su Instagram, è fondamentale pensare ai fusi orari dei follower di Instagram.

La cosa migliore che puoi fare per trovare il tempo di pubblicazione ottimale per Instagram è la ricerca del tuo pubblico utilizzando lo strumento di analisi nativo di Instagram, Instagram Insights.

Instagram Insights ti offre tutto ciò che potresti chiedere: puoi vedere dove si trovano i tuoi follower, il loro sesso, la loro età e, soprattutto, quando sono più attivi su Instagram.

Tieni presente che per accedere a Insights, devi impostare un profilo business Instagram o un profilo creator Instagram .

Non sei ancora passato al profilo aziendale di Instagram? Scopri subito Perchè è meglio il profilo business per il tuo brand

Uno degli ulteriori vantaggi del passaggio a un profilo creator è che si ottiene anche l’accesso al dashboard di Instagram Creator Studio, ricco di preziose informazioni sul pubblico, compresi i dati avanzati per quando i follower sono online.

I profili creator hanno anche accesso ai dati relativi a informazioni sulla crescita del tuo profilo.

Se ti trovi in ​​uno dei piani a pagamento di Later , puoi anche tenere traccia delle informazioni chiave relative ai tuoi follower direttamente nella dashboard successiva con Instagram Analytics di Later !

Ad esempio, puoi anche utilizzare i dati sulla posizione in Instagram Analytics per individuare i tuoi migliori fusi orari guardando le tue città più famose e scoprire quando i tuoi follower sono più attivi su Instagram direttamente dal tuo desktop.

La parte migliore? In seguito Instagram Analytics include tutti gli approfondimenti che conosci e ami dall’app Instagram, oltre a dati aggiuntivi per il calcolo dei tempi migliori da pubblicare, tasso di coinvolgimento, percentuale di clic e altro ancora!

Usando questi dati, puoi avere una buona conoscenza dei tempi e dei giorni migliori da pubblicare su Instagram, e quindi programmare facilmente i tuoi messaggi in quei momenti!

Aumenta il tuo coinvolgimento, ottimizza le tue storie, guida il traffico e altro ancora con la nuova Instagram Analytics di Later.

Stai cercando di aumentare le perfomances dei tuoi post anche su Facebook? Allora ti può essere utile leggere Cosa puoi imparare dai post di maggiore successo su Facebook”.

2. Sperimenta con i tempi di pubblicazione e misura i tuoi progressi

Se preferisci eseguire l’analisi dei numeri da solo, puoi creare un foglio di lavoro per tenere traccia di quanto impegno ricevi quando pubblichi in momenti diversi in giorni diversi.

Inizia scegliendo cinque diverse volte durante la settimana.

Ad esempio, se noti che i tuoi follower sono più attivi tra le 17 e le 21, pianifica i tuoi post in modo che vengano visualizzati alle 17,18,19,20 e 21.

Nel foglio di lavoro, tieni traccia del numero di Mi piace e dei commenti ricevuti da ciascun post, insieme alla data e all’ora in cui sono stati pubblicati.

La settimana seguente, cambia la tempistica dei tuoi post per ogni giorno. Ad esempio, se hai pubblicato alle 17:00 il lunedì della settimana 1, pubblica alle 18:00 durante la settimana 2.

Potrebbero essere necessarie alcune settimane, ma puoi utilizzare queste informazioni per aiutarti a scegliere i giorni migliori da condividere su reti specifiche in base al tuo pubblico e le volte che funzionano meglio per ottenere traffico in quei giorni specifici.

Altri fattori da considerare quando si tratta di pubblicare negli orari migliori:
Ovviamente, un pubblico diverso sarà attivo in momenti diversi, quindi non esiste una regola ferrea sul momento migliore per pubblicare su Instagram.

Ma ci sono alcune regole generali che dovresti prendere in considerazione:

1. Pubblica nei tuoi timezone più attivi: potresti trovarti a Los Angeles, ma se la maggior parte dei tuoi follower si trova a New York, dovresti tenere presente il fuso orario EST.

Se hai follower sia nel Nord America che nel Regno Unito, potresti notare che pubblicare in “momenti” nel tuo fuso orario (come il PST di mezzanotte) ti fa davvero bene, perché sono le 8 a Londra, in Inghilterra.

2.Pubblica di più durante le ore di lavoro non lavorative invece che durante il giorno: in genere, i periodi migliori per pubblicare post su Instagram possono essere l’ora di pranzo (dalle 11:00 alle 13:00) e la sera (dalle 19 alle 21:00). Invece di postare mentre sei alla tua scrivania, pianifica i post Instagram durante la giornata di lavoro in modo da non doverti preoccupare durante il tuo tempo libero!

3. Salva i post importanti per i giorni feriali: le differenze sono minime, ma il coinvolgimento medio su Instagram si sposta a seconda del giorno. Ad esempio, le aziende B2B possono ottenere un maggiore coinvolgimento durante la settimana mentre il loro pubblico è al lavoro, mentre i blogger possono ottenere un maggiore coinvolgimento nei fine settimana quando il loro pubblico ha più probabilità di avere il tempo di leggere i loro post.

Come programmare il tuo miglior tempo per postare su Instagram

Ora che sai quando il tuo pubblico Instagram è più attivo e come guidare il maggior coinvolgimento in base all’attività del tuo pubblico, l’ultimo passaggio consiste nel pianificare i tuoi post su Instagram per i tuoi momenti migliori personalizzati da pubblicare su Instagram.

Ci sono molte ragioni per cui dovresti pianificare i post di Instagram nel 2019, ma uno dei motivi principali è che sarai in grado di pubblicare regolarmente i tuoi contenuti nei momenti migliori per postare su Instagram.

Uno dei modi migliori per assicurarti di pubblicare costantemente quando il pubblico è più attivo è utilizzare lo strumento di pianificazione rapida di Later .

Con Quick Schedule, puoi creare la tua coda di Instagram in base ai tuoi tempi migliori da pubblicare.

Devi solo selezionare i tuoi orari di pubblicazione una volta, e quindi puoi facilmente risparmiare tempo trascinando e rilasciando i post sul tuo calendario, che verrà automaticamente programmato per i tuoi tempi migliori da pubblicare su Instagram.

Instagram è un canale incredibile per le aziende che vogliono raggiungere i loro obiettivi di marketing, ma nel 2019 non è sufficiente pubblicare contenuti ogni volta che ne hai voglia.

Pianificando e programmando in anticipo i tuoi post per il momento migliore per postare su Instagram, puoi aumentare il tuo coinvolgimento, guidare il traffico e conquistare nuovi follower e clienti!

Stai cercando di incrementare i likes del tuo profilo Instagram ma ti risulta difficile? Tieni presente che Comprare likes  è utile solo se acquisti followers instagram reali

Conclusioni: cosa puoi fare da subito per programmare al meglio i tuoi post su Instagram

Quindi ricapitolando se vuoi postare su Instagram nei tempi migliori puoi:

  1. Trovare i tuoi fusi orari migliori e vedi quando i tuoi follower sono online
  2. Sperimentare con diversi tempi di pubblicazione e misura i tuoi progressi

Se non hai tempo e modo di fare tu direttamente gli esperimenti e ottenere  buoni dati, puoi rivolgerti ad una piattaforma di marketing di Instagram come Later, che può fare il lavoro per te con un piccolo investimento!

La funzione Best Time To post  per postare in seguito della piattaforma Later calcola automaticamente i 7 tempi di pubblicazione migliori in base ai post più efficaci del mese recente.

Poiché ogni account Instagram è diverso, è stata creata una funzione che ti offrisse i tuoi migliori tempi di pubblicazione personalizzati – ed è esattamente ciò che fa il Best Time to Post!

Se ti trovi in ​​uno dei piani aziendali di Later , che iniziano a soli $ 19 al mese, i tuoi migliori tempi di pubblicazione verranno automaticamente evidenziati nel calendario dei contenuti settimanali, rendendo super facile pianificare i post di Instagram per quando il pubblico è più attivo!

Investire sui migliori tempi di pubblicazione dei post su Instagram è un importante risorsa di marketing perchè ti farà avere maggiori risultati in termini di aumento follower, likes e di interazioni sul tuo profilo Instagram.

Cosa aspetti a migliorare il rendimento del tuo profilo Instagram?


Dopo aver usato per un po’ di tempo Instagram hai deciso che non è il social network che fa per te e vuoi eliminarlo ma non vuoi perdere tutti i contenuti? Devi sapere che prima di eliminare l’account puoi fare il backup dei dati, nei paragrafi successivi ti spiegheremo la procedura da fare.

Instagram è uno dei social network più usato al mondo, ha superato il miliardo e mezzo di iscritti, il successo è sicuramente dovuto alle tante funzioni disponibili nell’app, tra cui anche la possibilità di creare un profilo aziendale per sponsorizzare i prodotti e il proprio brand.

Anche se il social è molto apprezzato, sono tanti gli utenti che decidono di cancellare l’account Instagram, a volte per motivi di privacy, altri invece decidono di staccarsi dal mondo dei social network e concentrarsi sulla realtà quotidiana.

Qualunque sia il motivo che ti spinge a voler eliminare il tuo account Instagram, ti diremo come fare questo passo senza perdere le foto caricate nel corso del tempo.

Sono tanti gli utenti che non pensano o non conoscono l’eventualità di effettuare un backup dei propri dati che alla fine, cancellano l’account perdendo foto e video pubblicati e altri dati personali importanti.

Per evitare rimorsi, è necessario fare il backup di Instagram prima di disattivare l’account o eliminarlo definitivamente.

COME FARE IL BACKUP DELLE FOTO SU INSTAGRAM

Instagram permette di avere in automatico una copia di tutte le immagini e i video pubblicati, comprese le Instagram Stories, inoltre, possibile scaricare commenti, condivisioni e didascalie dei post corredate da hashtag.

Tutti i dati dell’account sono salvati in un file JSON e si possono leggere in un file formato Notepad o TextEdit, queste informazioni, comunque non vengono molto prese in considerazione, quelle più di interesse sono rappresentate dalle foto.

Le foto possono essere scaricate in ordine cronologico formato JPEG, ma la risoluzione è bassa, 1080×1080 pixel, non è possibile rimediare in alcun modo.

Le foto da Instagram possono essere scaricate e salvate sia da mobile che da pc, la procedura è semplicissima e in pochi minuti si può avere il backup di Instagram sul device.

Se si è in possesso di uno smartphone o un tablet Android o iOS, bisogna avviare l’app di Instagram, premere sull’icona del profilo dalla pagina principale, al suo interno fare tap sull’icona del menu in alto a destra.

Accedere ad Impostazioni > Privacy e Sicurezza > Scarica i Dati. Dopo aver confermato l’indirizzo e-mail e cliccato su Richiedi il Download, si riceverà un link che contiene la copia dei contenuti condivisi su Instagram, foto incluse, più altre informazioni. L’app fa sapere che possono volerci circa 48 ore per raccogliere tutte le informazioni e inviare i file, anche se poi, nel concreto, sembra bastino pochi minuti.

Entro due giorni dal momento in cui viene avviato il processo, Instagram invia una mail con un link che contiene tutti i file, basterà cliccarlo, digitare nome utente e password del proprio account e poi, successivamente, su Download dei dati, in modo da scaricare l’account ZIP che contiene tutti i contenuti richiesti.

SCARICARE LE FOTO DI INSTAGRAM DA COMPUTER

Per fare il backup da Instagram occorre aprire il browser e poi accedere al sito ufficiale del social network; dopo aver effettuare il login, cliccare sull’immagine di profilo, poi su Modifica > Profilo.

Nel menu a sinistra scegliere la voce Privacy e Sicurezza e poi su Download dei Dati, anche in questo caso viene richiesta la conferma dell’indirizzo e-mail al quale sarà avviato il link per scaricare il file in formato ZIP.

Dopo aver fatto il backup e salvato tutti i contenuti, sarà possibile cancellare l’account Instagram mettendo al sicuro le foto e i video.

ELIMINARE DEFINITIVAMENTE L’ACCOUNT INSTAGRAM

Per eliminare il profilo Instagram è necessario andare all’interno del menu Impostazioni, la sola opzione disponibile da questa interfaccia è la disattivazione temporanea poiché l’applicazione permette sempre di tornare indietro e riattivare l’account facendo il login.

Ma, esiste un link segreto per eliminare definitivamente l’account senza ripensamenti, a cui si accede solo dall’interfaccia web di Instagram, per usarlo è necessario fare il login.

Il sistema chiede di indicare il motivo per il quale si vuole cancellare definitivamente l’account scegliendo tra una serie di alternative preimpostate.

Sarà necessario nuovamente digitare la password e cliccare sul pulsante rosso Ok, sotto la scritta Elimina il mio account in modo definitivo.

Dopo aver cliccato non sarà più possibile tornare indietro, tutti i dati dell’account, file e informazioni saranno perse.

Nel caso si voglia far ritorno su Instagram, bisognerà partire da zero creando un nuovo account; se si preferisce una soluzione meno drastica si può optare per la disattivazione temporanea.

COME DISATTIVARE L’ACCOUNT INSTAGRAM TEMPORANEAMENTE

Se si vuole disattivare il profilo Instagram solo momentaneamente è possibile farlo tramite una procedura veloce da fare da browser; come prima cosa è necessario collegarsi al sito ufficiale del social network e cliccare sull’icona del profilo che si trova in alto a destra nella pagina principale.

Il passaggio successivo consiste nel cliccare su Modifica Profilo e poi su Disabilita temporaneamente il mio account. Anche in questo caso viene chiesto di scegliere una motivazione.

Dal momento in cui si conferma questa operazione, tutte le informazioni e le attività dell’account non saranno più accessibili fino a quando non si farà nuovamente l’accesso.

È possibile riattivare l’account Instagram facendo semplicemente il login, dopo l’accesso si dovrà attendere qualcosa ora per rivedere tutte le informazioni e i contenuti del profilo.


I social network sono entrati nella nostra quotidianità diversi anni fa, col passare del tempo sono diventati uno strumento indispensabile per comunicare con le persone in ogni parte del mondo, ma quali sono i social network più usati in Italia e in Europa?

Cos’è un social network? È un sito che permette di connettersi con altri utenti sul web e condividere diversi tipi di contenuti come testo, foto, video, audio, documenti, si tratta di canali di comunicazione rapidi che favoriscono l’interazione a 360°.

Sono tanti i social network nel mondo, il più famoso è sicuramente Facebook, ma ce ne sono tanti altri che vantano milioni di utenti e che vengono usati assiduamente, di seguito vi elenchiamo quelli più usati in Italia e in Europa, ma sostanzialmente anche in tutto il mondo, spiegandovi brevemente come funzionano.

1. Facebook

Facebook è il social network più utilizzato al mondo, si stimano più di due miliardi di visitatori ogni mese, permette di creare profili, caricare foto e video, inviare messaggi, restare in contatto con gli amici e i famigliari, disponibile in 37 lingue differenti ed ha varie funzioni. Sono presenti i gruppi che permettono ai membri di condividere interessi comuni e interagire; si possono pubblicizzazione eventi, invitare gli ospiti a partecipare e condividere; è presente la funzione pagine che permette di creare e promuovere pagine pubbliche costruite attorno aziende, argomenti e persone.

Il profilo personale permette di interagire e chattare con altre persone, condividere, pubblicare contenuti, insomma è possibile fare proprio di tutto.

2. Youtube

Youtube è il primo social al mondo per la condivisione dei video, è possibile aprire un canale, caricare contenuti e farsi seguire da altre persone.

Sono stimati più di un miliardo e mezzo di visitatori ogni mese. È anche il secondo motore di ricerca al mondo, usato dai giovani per effettuare ricerche al posto di Google. Creato nel 2005 e acquistato da Google nel 2006, è possibile interagire sulla piattaforma solo dopo essersi registrati.

3. Twitter

Twitter ha milioni di utenti ogni mese, offre un servizio di microblogging per tutte le persone registrate, famoso per i brevi post chiamati tweet. È accessibile da varie piattaforme e device, gli utenti possono essere organizzati in liste condivisibili con altri utenti. Si possono inviare messaggi privati. Di default i tweet sono pubblici.

4. Instagram

Instagram è un social network famosissimo fruibile attraverso un app dedicata che permette la condivisione di foto e brevi video, ha un’interfaccia grafica piacevole e intuitiva, dopo l’iscrizione, si possono pubblicare foto, video, commenti e mettere “like” ai contenuti altrui.

Famoso per l’utilizzo degli hashtag per catalogare le foto e facilitarne la ricerca sulla piattaforma, usando quelli giusti si mostra agli utenti interessati a un particolare argomento, i propri contenuti. Acquistato da Facebook, condividere lo stesso sistema di gestione delle inserzioni pubblicitarie.

5. LinkedLn

Linkedln è un social network adatto a chi vuole fare business, lo scopo è quello di registrare membri che condividano con gli altri le proprie esperienze lavorative e le proprie competenze. Per questo motivo la pagina utente ha come primo elemento la sezione delle competenze, votate da altri utenti, oltre a uno spazio riservato all’esperienza lavorativa.

Per la sua struttura, questa pagina del social potrebbe sostituire il curriculum vitae. Interessanti e molto utili i gruppi in cui è possibile trovare tante persone con interessi simili.

6. Tumblr

Tumblr è un sito di microblogging e social network, appartenente a Yahoo dal 2013, permette agli utenti di pubblicare contenuti multimediali sotto forma di blog-breve.

Se un utente sceglie di seguire un’altra persona o dei contenuti specifici, questi appariranno nella sua dashboard. I blog creati possono anche essere privati e consentire l’accesso solo ad alcune persone.

7. Flickr

Flickr è un sito per l’hosting di foto e video, realizzato nel 2004 e acquisito da Yahoo nel 2005, ha lo scopo di offrire una vetrina di immagini ai fotografi ed essere un punto di riferimento per gli appassionati di fotografia.

Le foto presenti sulla piattaforma possono essere incorporate anche nei blog e all’interno dei social media, in modo da favorirne ulteriormente la condivisione.

8. Meetup

Meetup ha come obiettivo quello di far incontrare le persone che si rovano nella stessa città ma anche in continenti diversi, permette di riunirsi intorno ad interessi comuni. Realizzato dopo l’attacco alle torri gemelle dell’11 settembre 2011, questo social prese l’ispirazione dai cittadini di New York che, nei mesi successivi, si riunirono, facendo comunità, intorno a quanto era accaduto. In Italia è famoso perché scelto dal Movimento 5 Stelle per organizzare i propri eventi.

9. VKontakte

VKontakte è un social network moto famoso in Europa, disponibile in diversi linguaggi, il suo successo è dovuto soprattutto dalla sua diffusione in Russia e negli ex paesi dell’Unione Sovietica.

Con questo servizio è possibile inviare messaggi pubblichi o privati, creare gruppi, pagine pubbliche, eventi, condividere contenuti di qualsiasi genere, giocare su app online.

10. ClassMates

ClassMates è nato dall’idea di Randy Conrads di aiutare alcuni suoi compagni di classe e colleghi a trovare persone che hanno frequentato lo stesso istituto, che sia l’asilo, la scuola elementare, la scuola superiore, l’università o un’azienda, per rimanere in contatto.

Nel 2010 la piattaforma ha introdotto la possibilità di condividere musiche, trailer di film, immagini, video e tanti altri. Per accedere a questo social network bisogna acquistare un piano Gold.

Questi sono i social network più diffusi in Italia e in Europa, che vengono utilizzati quotidianamente da milioni di persone per restare in contatto in ogni parte del mondo si trovino.


Vuoi migliorare il valore del tuo gruppo Facebook? Stai cercando di incoraggiare conversazioni più significative e di far crescere la portata del tuo gruppo Facebook?

In questo articolo, scoprirai cinque funzioni di Facebook Gruppi, consigliate da da Social Media Examiner che puoi utilizzare per guidare l’impegno e le conversazioni tra i tuoi membri.

I gruppi di Facebook possono essere un modo fantastico per condividere contenuti, interagire con i tuoi fans e creare, rafforzare il tuo marchio. Sono anche potenti strumenti per far crescere la tua mailing list. Quando gestire un gruppo fa parte della tua strategia di marketing, ottenere i lead email dal tuo gruppo è importante.

5 strategie per aumentare la tua community su Facebook

1: Utilizza regole e moderatori per mantenere il contenuto del gruppo sull’argomento

Quando si imposta il proprio gruppo su Facebook , è importante condividere lo scopo del gruppo e assicurarsi che i membri del gruppo ne siano a conoscenza al momento dell’adesione.

Definisci lo scopo o l’intenzione del tuo gruppo; quali tipi di informazioni, argomenti e contenuti saranno condivisi; e quello che il tuo gruppo spera di fare per i suoi membri. Se i membri si uniscono al tuo gruppo credendo di ottenere consigli utili sulla pubblicazione di un libro, rimarranno delusi se troveranno molti post di autori che promuovono i propri libri.

Dopo aver delineato i valori o la missione del tuo gruppo, assicurati di trasmettere queste informazioni nella descrizione del gruppo e condividerle quando nuovi membri si uniscono al gruppo. La descrizione sarà visibile ai non membri se il tuo gruppo è pubblico o chiuso e sarà in grado di vedere ciò che il tuo gruppo ha da offrire.

Ora andiamo ad esaminare due modi per allineare i contenuti e le conversazioni con la missione del tuo gruppo.

Arruolare moderatori

Gestire un gruppo su Facebook ti dà l’opportunità di sviluppare una comunità unica. Se pubblichi lo stesso contenuto sulla tua pagina Facebook che pubblichi nel tuo gruppo, non aumenti il ​​valore che fornisce e non dai alle persone un motivo per aderire al gruppo Facebook.

Attraverso le piattaforme, i tuoi post dovrebbero aggiungere valore al feed delle notizie. Non condivideresti lo stesso contenuto su LinkedIn e Snapchat e non dovresti quindi avere la stessa strategia di contenuto per i gruppi di Facebook e le pagine di Facebook.

I gruppi sono community esclusive per i fan più coinvolti, quindi i contenuti di gruppo dovrebbero riflettere tale esclusività. I membri dovrebbero sentirsi come se stessero ottenendo qualcosa di speciale, come offerte riservate ai membri e accesso dietro le quinte al tuo marchio.

I gruppi offrono l’opportunità di concentrarsi su un argomento o su un interesse condiviso, di esplorarlo in modo molto più approfondito rispetto a una pagina aziendale di Facebook, e il contenuto dovrebbe riflettere questo.

Per garantire che post e commenti restino focalizzati sul tuo scopo, devi moderarli. Come con gli amministratori di gruppo, i moderatori possono anche approvare, negare o rimuovere post .

Per assegnare il ruolo di moderatore a un membro stimato del tuo gruppo, fai clic sulla scheda Membri e trova il membro pertinente . Fai clic sul pulsante … accanto al nome e seleziona Crea moderatore dal menu a discesa.

Nella finestra pop-up, fai clic su Invia invito. Il membro riceverà quindi un invito a diventare moderatore di gruppo. Una volta accettato, possono iniziare ad aiutare post e commenti moderati nel gruppo.

Impostare le regole per le interazioni di gruppo

Quando aggiungi nuovi membri al gruppo, puoi rendere disponibile una serie di regole o linee guida della comunità per chiarire la funzione del gruppo. La creazione di una serie di regole consente di delineare le aspettative su come i membri del gruppo dovrebbero interagire e chiarire il comportamento che ci si aspetta.

Per aggiungere regole al tuo gruppo, vai alla scheda Gruppo moderato e fai clic su Crea regole.

Quindi fare clic sul pulsante Inizia a destra.

Nella finestra pop-up, puoi scegliere da un elenco di regole pre-scritte per i gruppi.

Se si preferisce creare una regola personalizzata, fare clic su Scrivi la propria regola e aggiungere un titolo e una descrizione.

Se scopri che un post ha violato una delle tue regole di gruppo, un amministratore o moderatore può rimuoverlo. Per fare ciò, apri il post e fai clic sul pulsante freccia giù nell’angolo in alto a destra. Quindi seleziona Rimuovi post dal menu a discesa.

Ora seleziona le regole che il post ha violato. Puoi anche aggiungere una nota descrittiva al registro delle attività, se lo desideri. Seleziona la casella di controllo nella parte inferiore della finestra se desideri condividere la nota con il membro.

Quando hai finito, fai clic su Rimuovi. Il poster riceverà quindi una notifica che il suo post è stato rimosso, specificando quali regole ha violato.

2: Attiva i badge per riconoscere i membri degni di nota

Riconoscere i membri del gruppo che danno un valido contributo è importante, e i badge sono un modo per farlo. Quando attivi questa funzione, disponibile per gruppi con più di 50 membri, i badge vengono visualizzati accanto ai nomi dei membri quando vengono pubblicati nel tuo gruppo, evidenziando i contributi che hanno apportato.

Alcuni badge sono temporanei, come ad esempio quelli che riconoscono i membri i cui post hanno ricevuto il maggior coinvolgimento nel mese precedente. Amministratori e moderatori di gruppo, d’altra parte, hanno sempre i badge.

Per attivare badge per il tuo gruppo, fai clic sul pulsante Altro e poi seleziona Modifica impostazioni gruppo dal menu a discesa.

Ora scorri verso il basso fino alla sezione Badge e fai clic su Gestisci badge.

Seleziona i badge che desideri attivare per il tuo gruppo e fai clic su Salva .

Ti potrebbe anche interessare: Cosa puoi imparare dai post di maggiore successo su Facebook

3: Incoraggia le relazioni tra soci e membri con la mentorship

Facebook ti offre la possibilità di creare un programma di tutoraggio all’interno del tuo gruppo. Il programma riunirà i membri del gruppo con i mentori che hanno esperienza o esperienza per aiutarli a raggiungere i loro obiettivi personali o professionali.

Quando attivi questa funzione, nel tuo gruppo appare una scheda Mentorship dove possono iscriversi potenziali tutor e mentori.

Per impostare un programma di mentorship, fai clic sul pulsante Altro e seleziona Modifica impostazioni gruppo . Quindi scorri verso il basso fino a Sezioni e fai clic su Aggiungi accanto a Mentorship.

Quindi, seleziona il programma di mentorship che fornirà il massimo valore ai membri. Facebook offre programmi di mentorship pre-progettati che puoi scegliere tra sviluppo di competenze e avanzamento di carriera.

Se non vedi quello che ti serve, scorri fino alla fine della finestra e suggerisci un programma che vorresti aggiungere a Facebook .

Dopo aver effettuato una selezione, Facebook illustrerà i passaggi da seguire per rendere efficace il rapporto. Riceveranno richieste settimanali per interagire, così come gli avviatori di conversazione per facilitare la comunicazione. Fai clic su Attiva per attivare il programma che hai selezionato .

Assicurati di annunciare il programma di mentoring ai membri del gruppo. Facebook ha un post preformattato che puoi personalizzare per fare il tuo annuncio. Se conosci membri del tuo gruppo che svolgerebbero bene questo ruolo, invia loro un messaggio e chiedi loro di partecipare.

Suggerimento: segui un post di video o video in diretta di Facebook per comunicare perché hai aggiunto un programma di mentorship nel tuo gruppo. Includi un invito all’azione per consentire ai tutor di iscriversi o ai membri di chiedere aiuto .

4: Poni fino a 3 domande ai nuovi membri

Quando aggiungi nuovi membri al tuo gruppo di Facebook, puoi fare tre domande per ottenere informazioni su quali contenuti stanno cercando dal gruppo e cosa sperano di ottenere da un membro.

Per creare domande dei membri in sospeso, fai clic sul pulsante Altro e seleziona Modifica impostazioni gruppo. In Richieste di adesione, fare clic su Chiedi domande.

Da qui, puoi aggiungere fino a tre domande . Potresti chiedere perché i futuri membri vogliono unirsi al tuo gruppo e scoprire quali sono i problemi o le informazioni a cui sono interessati.

Ora, quando i potenziali soci chiedono di unirsi al tuo gruppo, gli verrà chiesto di fornire queste informazioni. Solo gli amministratori di gruppo e i moderatori potranno vedere le loro risposte.

11 suggerimenti per incoraggiare le conversazioni di gruppo di Facebook

Quando gestisci un gruppo su Facebook, uno dei tuoi ruoli è quello di facilitare le conversazioni e le connessioni con i membri. Vuoi sviluppare una comunità in cui i membri possano imparare e supportarsi a vicenda. Il modo in cui strutturi il contenuto e ciò che includi nei tuoi post è la chiave per coinvolgere i membri.

Ecco alcuni suggerimenti per incoraggiare la conversazione all’interno di un gruppo:

  1. Accogli i nuovi membri e chiedi loro di presentarsi. Incoraggia anche i membri esistenti ad accoglierli.
  2. Descrivi un problema comune e chiedi ai membri di commentare con le loro soluzioni o consigli per risolvere il problema.
  3. Utilizza i temi per incoraggiare la condivisione. Ad esempio, se il tuo tema è “Self-Care Sunday”, invita i membri a condividere i loro consigli o caricare le immagini di ciò che stanno facendo per prendersi cura di se stessi. I temi ricorrenti basati sui giorni della settimana o del mese aiutano a creare consapevolezza.
  4. Condividi una storia o un’esperienza e includi un invito all’azione che chiede ai membri di contribuire con le proprie esperienze sull’argomento.
  5. Utilizza sondaggi per sondare il gruppo e chiedere feedback.

Per evidenziare i singoli contributi, sviluppare una funzione o un tema di contenuto e invitare i membri più importanti a condividere la propria esperienza con il gruppo. Ecco alcuni modi per farlo:

6. Metti in luce un nuovo membro ogni mese e racconta la loro storia.
7. Evidenzia i risultati degli iscritti che sono rilevanti o di ispirazione per il gruppo.
8. Ospita video in diretta su Facebook con membri importanti e ne discute il background e i risultati.
9. Invita i membri del gruppo a essere  esperti presenti e chiedi loro di creare contenuti sul loro argomento pertinente.
10. Chiedi ai membri di nominare altri per il riconoscimento. Ad esempio: “Tagga una persona del gruppo che ti ha aiutato o ti ha ispirato questa settimana”.
11. Arruola esperti di go-to per aiutare a risolvere i problemi dei membri o contribuire con idee.

Analizza gli approfondimenti di gruppo per perfezionare gli sforzi di conversazione di gruppo

Esamina le Statistiche del gruppo di Facebook per visualizzare il tasso di coinvolgimento del tuo gruppo, scoprire come sta funzionando il tuo contenuto e identificare chi sono i tuoi membri attivi.

Quando apri la scheda Statistiche gruppo, viene visualizzata una panoramica del rendimento del tuo gruppo, tra cui crescita, coinvolgimento con i contenuti e membri attivi. Simile alla tua pagina Facebook, puoi selezionare un periodo di tempo specifico per perfezionare i dati.

Immergiti più a fondo in ogni sezione per visualizzare informazioni più dettagliate. Guarda i tuoi contenuti più importanti per l’ultimo mese per scoprire in che cosa il tuo gruppo trova valore e si impegna. Utilizza queste informazioni per personalizzare i tuoi contenuti in base a ciò che risuona con il tuo gruppo.

Puoi anche visualizzare i tuoi contributori principali. Coltiva queste relazioni e riconosci i contributi che questi membri fanno all’interno della tua comunità.

Esamina anche le metriche quali  ad esempio i periodi più popolari della settimana e del giorno da pubblicare o quando i tuoi membri sono più attivi.

Tieni presente che non tutti i membri del gruppo vorranno interagire con te. Alcuni membri potrebbero semplicemente ottenere valore dai contenuti pubblicati all’interno del gruppo. Sono più a loro agio come osservatori piuttosto che membri attivi della comunità.

Conclusione

Il tuo ruolo di amministratore di gruppo di Facebook è quello di creare un’atmosfera sicura e inclusiva in cui i membri possano connettersi e condividere esperienze e essere guidati e supportati da una comunità. L’uso delle funzioni di Facebook Gruppi sopra menzionate ti aiuterà a incoraggiare le relazioni tra i membri, a celebrare i contributi dei membri e a facilitare la condivisione delle idee.

Cerchi modi per aumentare Fans Facebook? Allora leggi questi 15 suggerimenti facili e veloci che ti aiuteranno in questo obbiettivo.


Se stai leggendo questo articolo è perché hai sentito parlare di Instagram Bot e vuoi saperne di più, ti sarai sicuramente chiesto: cosa sono e come funzionano i bot Instagram? Se stai cercando delle risposte sei nel posto giusto.

Scopriremo cosa sono i Bot Instagram e come funzionano, vedremo quali sono i vantaggi e gli svantaggi dell’utilizzarli e perché sarebbe meglio scegliere altre soluzioni come l’aumento di follower Instagram.

Cosa sono i bot Instagram

I bot Instagram sono delle applicazioni o dei software, che permettono di mettere like, commenti e Segui alle persone in modo automatizzato, il che vuol dire che la persona che gestisce il profilo non dovrà fare niente manualmente, se non impostare correttamente il bot.

Perché molti scelgono di utilizzare il bot Instagram? Quali sono i vantaggi che si traggano da questo sistema? Seguendo e mettendo like e commenti in automatico su Instagram, si riceveranno in cambio like Instagram gratis, follower gratis, commenti gratis da una parte degli utenti che hanno ricevuto un segui, un like o un commento in modo automatizzato.

I Bot Instagram sono molto diffusi e vengono utilizzati da un numero sempre maggiore di aziende e privati che vogliono far aumentare i follower del proprio profilo in poco tempo, in maniera automatica, senza dover dedicare troppo tempo ed energia alla cura dell’account.

Sembra un modo perfetto per incrementare i follower senza il minimo sforzo, vero? A chi non piacerebbe avere tanti seguaci in poco tempo?

Le aziende lo utilizzano per trovare utenti che potrebbero poi diventare potenziali clienti, per cui tutti i followers acquisiti potrebbero generare un aumento delle vendite

Come funzionano gli Instagram Bot

Cerchiamo di capire meglio come funzionano i Bot di Instagram e cosa sono in grado di fare automaticamente sui profili degli altri utenti.

Con gli Instagram Bot puoi:

  • Seguire le persone
  • Lasciare commenti predeterminati
  • Lasciare autolike con una frequenza che può essere impostata
  • Smettere di seguire alcuni utenti

Insomma, i Bot Instagram replicano il comportamento umano sui social network, senza bisogno che l’interessato agisca in alcun modo sui profili.

Sui bot Instagram, gli hashtag sono importanti, su alcuni è possibile geolocalizzare l’attività del bot, si può inserire l’attività che dovrà fare il bot e si potrà scegliere la frequenza con la quale dovrà fare determinate azioni, ma non su tutti i tipi di bot.

Ora vorrai sapere come utilizzare un bot Instagram, te lo spieghiamo noi!

Dopo aver individuato quello che vuoi utilizzare, o scarichi l’applicazione o ti colleghi alla piattaforma, effettui la registrazione e scegli il piano di tuo interesse, (alcuni sono a pagamento), infine, effetti il settaggio dei parametri di interesse.

Dopo esserti registrato e inserito l’account Instagram, dovrai inserire gli hashtag da far seguire al bot, sarà lui ogni giorno a vagare su Instagram, ad ogni ora, mettendo mi piace a tutte le immagini che hanno quell’hashtag scelto, inoltre, seguirà utenti e lascerà commenti.

Il Bot Instagram è sempre vigile e attivo a tutte le ore del giorno e riesce a fare un buon lavoro, dopo un po’ di tempo dall’inizio del suo utilizzo, noterai un incremento dei followers, che risponderanno alle sue azioni iniziando a seguirti.

Perché utilizzare un Bot Instagram?

Un motivo che porta molte persone a scegliere di utilizzare un Bot Instagram è il fatto di automatizzare le operazioni sul social network, in questo modo l’utente non deve trascorrere ore e ore su Instagram in cerca di profili e post di interesse da seguire o su cui effettuare delle interazioni.

Il Bot pensa a fare questo lavoro durante tutto il giorno e a tutte le ore, dopo diverse settimane di utilizzo, si potrà notare un effetto anche sul proprio profilo, con l’aggiunta di nuovi followers e interazioni sotto i post.

Ha senso utilizzare solo un bot Instagram? Assolutamente no. Questo strumento andrebbe inserito all’interno di una strategia mirata, che sia quindi un contributo ulteriore a una serie di azioni fatte per far aumentare la visibilità e la popolarità del proprio account.

Il bot Instagram mette like e commenti a un numero elevato di post ma non assicura di riceverne in egual misura, resta la speranza che qualcuno si accorga del profilo, che provi interesse e inizi a seguirlo.

Con l’utilizzo di un Bot si possono anche raggiungere dei numeri interessanti di followers giornalieri ma la parte difficile e convincerli a rimanere, per questo motivo bisogna avere una strategia ben precisa che si concentri molto sulla qualità dei contenuti pubblicati sul profilo.

Comprare follower Instagram, la soluzione più efficace

Se col Bot Instagram si ha la possibilità che circa la metà dei contatti su cui si sono compiute delle azioni automatizzate, decidano di seguire il tuo profilo, col rischio di non rimanere, comprare follower Instagram assicura di avere un pubblico targetizzato e fedele.

Acquistare pacchetti di follower Instagram reali, attivi e interessati alla tua nicchia di riferimento, ti assicura un incremento sicuro dei seguaci che parteciperanno attivamente sotto i post pubblicati e resteranno fedeli.

Questo sistema è molto più vantaggiosi di un bot Instagram, poiché acquistando un determinato pacchetto di followers, si riceverà esattamente quel numero di seguaci, ottenendo incrementi completi e davvero utili alla crescita.

Non stiamo sconsigliando completamente i Bot Instagram, che possono essere comunque un piccolo aiuto nel far aumentare i followers, ma va sempre inserito in una strategia più ampia che comprenda la cura del profilo e dei contenuti pubblicati e l’acquisto di pacchetti di followers Instagram del proprio target, come quelli che trovate qui.


A partire dal 2016, Instagram ha avuto una grande crescita soprattutto in ambito business, rivolgendosi più efficacemente a coloro che desiderano aumentare le possibilità di vendita attraverso questo social network.

Così nel corso del tempo è stato introdotto un nuovo algoritmo, la possibilità di aprire dei profili business e gli ADS interni, tutti strumenti per la promozione dei brand e dei loro prodotti e servizi.

Una grande novità sono state le Storie Instagram, anche per quanto riguarda l’aspetto business, poiché ha concesso ad account privati e aziendali, di raggiungere più efficacemente i followers attraverso immagini personalizzate e video brevi.

Oggi, Instagram viene sfruttato per trovare nuovi clienti, poiché si è rivelata la piattaforma col più alto tasso di interazione sotto i contenuti pubblicati.

COME APRIRE UN ACCOUNT BUSINESS PER IL PROPRIO BRAND

Se sei un’impresa o un professionista e vuoi usare Instagram per raggiungere nuovi clienti e aumentare i tuoi affari attraverso una strategia mirata di comunicazione, la prima cosa da fare e aprire un account business e sfruttarlo al meglio.

Aprire un account su Instagram

Il primo passo è, quindi, aprire un account su Instagram, inizialmente sarà quello base, per utenti privati, poi bisognerà fare il passaggio a quello business per usufruire di tutti gli strumenti utile per promuovere il proprio brand.

Per effettuare il passaggio al profilo aziendale Instagram è necessario collegare una pagina Facebook, se non ne possiedi una, dovrai crearla, poiché servirà per gestire anche il geotag del brand e accedere alla piattaforma ADS.

Curare le informazioni del profilo aziendale

La priorità, dopo la creazione del profilo, è quella di lavorare al meglio sulla comunicazione d’immagine curando foto profilo, biografia e call-to-action che dovrà portare l’utenza a cliccare sul tuo sito aziendale.

Foto profilo

Questa viene acquisita direttamente dalla pagina Facebook collegata all’account, sarà possibile modificarla in qualsiasi momento. Se sei un professionista o un’azienda puoi utilizzare il tuo logo, inoltre, è bene scegliere un colore di sfondo che sia in grado di attirare l’attenzione del pubblico.

Biografia

La biografia deve essere sintetica ed efficace, deve descrivere chi sei, cosa fai, dove di trovi e qual è il tuo indirizzo email diretto. Prova a creare una call to action, inserendo una frase persuasiva che invogli all’azione.

La lingua per la biografia deve essere scritta in base al tuo target, l’inglese resta comunque la scelta migliore, in quanto universale.

Per inserire il link nella bio utilizzate un tool per accorciarlo, questo vi permetterà anche di tracciare i clic reali, tra i migliori ci sono Bitly.com e goo.gl.

Galleria

Il progetto fotografico è alla base di una strategia di comunicazione efficace su Instagram, per cui devi curare molto questo aspetto, dando spazio alla quotidianità.

La galleria deve fare un’ottima impressione sul pubblico al primo colpo, invogliandolo a scrollare il tuo feed e a convincerlo a seguirti, per ottenere questo risultato dovrai fare scatti fotografici di qualità, affidandovi a qualcuno che conosce la differenza tra i normali scatti e quelli mirati per Instagram.

Le foto che hanno più successo sono quelle con colori caldi, per la vendita di un prodotto si tende a posizionarlo in un contesto di quotidianità anche con l’ausilio di modelli e influencer, che ne mostrano le caratteristiche nel modo più naturale possibile.

La scelta degli hashtag giusti

Per sfruttare al massimo tutto il potenziale offerto da Instagram cerca di trovare gli hashtag giusti da inserire nella tua foto o nei video, può essere utile utilizzare i più popolari per aumentare follower ed engagement, inserendone anche qualcuno meno seguito ma in grado di portare ugualmente nuovi seguaci sul tuo profilo.

Quali sono le caratteristiche che devono avere gli hashtag?

  • Non devono essere agganciati a più di 150.000 contenuti
  • Non devono essere tra quelli proibiti o considerati come spam
  • Devono essere pertinenti al contenuto pubblicato

Sfruttare le Instagram Stories

Le Storie di Instagram sono uno strumento molto utilizzato anche da chi fa business, ogni giorno puoi condividere tutta l’enfasi positiva del tuo brand, mostrare e dimostrare l’utilità del tuo prodotto o servizio per convincere il cliente ad avvicinarsi e valutare l’acquisto.

Anche le Storie offrono la possibilità di analizzare i risultati tramite Insight ed è possibile promuovere i contenuti a schermo intero, nonché sfruttare gli Ads.

Collaborare con gli Influencer

Su Instagram ci sono moltissimi influencer, riuscire a riconoscere quelli che hanno i numeri necessari per portare risultati positivi al tuo business può essere difficile, devi fare molta attenzione.

Ma chi sono gli influencer? Si tratta di persone che sfruttano le proprie doti comunicative e che grazie alla loro credibilità sono riusciti a conquistare tanti followers.

Un influencer riesce a divulgare efficacemente un messaggio al proprio target e a ottenere engagement, per questo motivo se hai un’attività, dovresti valutare la possibilità di collaborare con questa figura per promuovere i tuoi prodotti e servizi e arrivare a nuovi potenziali clienti.

Conclusioni

Con l’account Business di Instagram è possibile aumentare la popolarità del brand in modo più efficace grazie ai tanti strumenti messi a disposizione e alla possibilità di monitorare i risultati sui singoli contenuti.

È fondamentale conoscere l’andamento di una foto o un video pubblicato perché permette di migliorare la strategia di comunicazione e capire quale sono i contenuti più apprezzati dai follower.

Tutte queste caratteristiche non vengono offerte da un profilo base, per cui se vuoi davvero promuovere il tuo brand, dovrai necessariamente passare a Instagram Business.


Quali sono i segreti dei post di maggiore successo su Facebook? Cosa accomuna i post più popolari? In questo articolo andremo a vedere quali sono le caratteristiche dei post vincenti, frutto dello studio di oltre 700 milioni di post Facebook da parte di Buffer in partnership con Buzzsumo.

Il rapporto State of social 2019 di Buffer , ha rilevato che il 93,7 percento delle aziende utilizza ed è attualmente attivo su Facebook, la percentuale più alta tra tutti gli altri social network. E anche se continuiamo a vedere un drammatico aumento nell’uso e nell’efficacia dei contenuti di Stories , i post tradizionali nel feed di notizie di Facebook offrono uno sbocco potente per i marchi che cercano di generare coinvolgimento e traffico.

I segreti dei post di maggiore successo su Facebook

Lo studio condotto da Buffer e Buzzsumo è partito prendendo in considerazione oltre 700 milioni di post, da questa base di partenza si è passati poi ad esaminare 500 dei post più popolari, in base all’engagement totale. I primi 500 post su Facebook rappresentano oltre un miliardo di impegni su Facebook.

E’ arrivato il momento di condividere i segreti dei post di maggior successo, tutti consigli che ti possono essere utili per impostare   tua strategia di marketing di Facebook nel 2019.

Argomenti che vedremo nell’articolo:

  • Takeaway da 777 milioni di post di Facebook
  • Il video si comporta meglio di tutti gli altri tipi di post di Facebook
  • Le reazioni più comuni ai migliori video di Facebook sono LOVE e HAHA
  • Contenuti ispiratori, divertenti e pratici generano il maggior coinvolgimento
  • Come incorporare questi apprendimenti nella tua strategia di Facebook
  • Crea contenuti per Facebook che siano allo stesso tempo umani e innovativi
  • Gioca al gioco lungo concentrandosi sulla costruzione di una community coinvolta
  • 3 passi per la costruzione di una community sui social media

Takeaway da 777 milioni di post di Facebook

BuzzSumo ha accesso ad alcuni dei dati di Facebook più solidi al mondo, il che incentiva molti studi di ricerca incredibili come questo in cui sono stati analizzati i contenuti di 20.000 pagine di business di Facebook influenti.

Take-away n. 1: i video si comportano meglio di tutti gli altri tipi di post di Facebook

Quando si tratta di portare la tua strategia di Facebook al livello successivo, non c’è modo migliore di farlo se non attraverso l’uso di contenuti video.

In media, i post sui video su Facebook ottengono almeno il 59 percento in più di coinvolgimento rispetto ad altri tipi di post.

Infatti, guardando a quali tipi di contenuti compongono i primi 500 post di Facebook del 2018, oltre l’81% erano video !

Le immagini rappresentavano solo il 18 percento dei primi posti , mentre Links rappresentavano solo lo 0,2 percento .

D’altra parte (piuttosto scandalosamente), i post di link hanno ricevuto in media un coinvolgimento del 76% in meno rispetto ai video. Questo include link con immagini. In altre parole, nemmeno le immagini aiutano i post di link a ottenere risultati migliori.

Entreremo nei temi e nei contenuti dei video di Facebook più avanti in questo articolo, ma per ora è chiaro che i marchi dovrebbero investire pesantemente nei contenuti video nel 2019.

Ti potrebbe anche interessare l’articolo: Come aumentare fan Facebook, 15 cose da fare

Takeaway # 2: Le reazioni più comuni ai migliori video di Facebook sono LOVE e HAHA

Ci si potrebbe chiedere perché abbiamo scelto di analizzare le reazioni più comuni ai migliori post di Facebook.

Ottima domanda!

Le reazioni ci danno uno sguardo unico sulla psicologia umana e una migliore comprensione del “perché” alla gente piacciono certi tipi di contenuti su Facebook. Inoltre, ci aiuta a orientarci verso cosa creare per il nostro marchio in futuro.

Le reazioni LOVE e HAHA hanno costituito l’81% delle reazioni video totali di Facebook nel 2018.

Chiaramente, le persone interagiscono con i contenuti che trovano stimolanti, divertenti o un mix di entrambi. I brand che si concentrano sulla creazione di contenuti attorno a queste emozioni hanno maggiori probabilità di produrre contenuti di successo per la loro pagina Facebook.

Anche se è importante notare che, il più delle volte, i contenuti non sono necessariamente adorabili o divertenti per tutti. In altre parole, qualcosa che è “amato” da una persona potrebbe essere “divertente” o addirittura “triste” per un’altra persona.

Questa è una grande notizia per i marchi e le aziende B2B perché significa che i contenuti non devono essere eccessivamente divertenti o di ispirazione .

Takeaway # 3: contenuti ispiratori, divertenti o pratici generano il maggior coinvolgimento

Al fine di perfezionare gli esatti tipi di contenuti che i brand e i marketer dovrebbero creare di più nel 2019, abbiamo tentato di classificare i tipi di contenuti dal set di dati. In concomitanza con le reazioni più comuni su Facebook e un’analisi soggettiva dei primi 500 post su Facebook , sono emersi tre temi comuni.

I contenuti di maggior successo potrebbero essere classificati come:

1.ispiratori,

2. divertenti

3. pratici .

Ad esempio, il numero uno dei post di maggior successo su Facebook nel 2018 è stato uno di speaker e storyteller, Jay Shetty:

Shetty tiene conto di alcuni dei 500 post principali perché crea contenuti che ispirano le persone. I contenuti ispiratori portano a una quantità maggiore di reazioni, commenti e condivisioni, che a loro volta portano a una maggiore copertura organica.

La parte migliore è che qualsiasi marchio è in grado di creare questo tipo di contenuto. Tutto ciò che serve è una rinnovata comprensione di ciò che le persone stanno cercando sui social media (in particolare, il tuo pubblico come abbiamo menzionato sopra) e su come puoi distribuirlo su base coerente.

Come incorporare questi apprendimenti nella tua strategia di Facebook

Probabilmente ora ti starai chiedendo:

Come posso applicare questi suggerimenti alla mia strategia Facebook?

Anche se non sei una pagina in alto o generi milioni di impegni al mese, puoi ancora trovare un sacco di successo su Facebook . In effetti, potrebbe essere solo la più grande opportunità per i marchi nel prossimo anno!

Ad un alto livello, i nostri profili personali di Facebook sono la nostra “storia” individuale. Sono una registrazione in continua evoluzione delle nostre vite e dei nostri interessi. Soprattutto, riflettono direttamente chi siamo – almeno chi vogliamo che le persone pensino che siamo.

Come marchi e marketer, dobbiamo considerare come creare contenuti per Facebook che rispecchino in modo univoco le storie e le personalità del nostro pubblico. Ciò richiede una costante sperimentazione e miglioramento delle nostre strategie di marketing. Ciò che funziona un giorno potrebbe non funzionare il giorno successivo, poiché le persone cambiano continuamente in base a fattori interni ed esterni.

Quando i marketer si trasferiscono, i membri si trasferiscono. Il segreto, quindi, per il successo dei social media è agire, pensare, sentire e comportarsi come un membro PRIMO. Un membro per primo e un secondo per il marketing. ” – Mari Smith

Esistono molti modi per scoprire esattamente chi è il tuo pubblico e quindi personalizzare i contenuti intorno a questi dati demografici specifici.

Forse il modo più rapido ed economico per conoscere il tuo pubblico è attraverso lo strumento gratuito di Facebook: Audience Insights .

In meno di cinque minuti  con questo prezioso strumento puoi scoprire se i tuoi fan seguono anche le pagine dei concorrenti, il sesso, l’età, il titolo di studio e il luogo di residenza.

Da questi dati, possiamo iniziare a creare un elenco di contenuti che il nostro gruppo demografico target troverà interessanti. Abbiamo anche la possibilità di esplorare pagine Facebook simili per vedere quali contenuti stanno risonando di più con queste persone e generare idee da questi temi.

Esistono molti altri modi per raccogliere dati preziosi anche sui tuoi clienti. Alcune delle tecniche più efficaci che puoi utilizzare sono:

  1. Indagini
  2. Interviste ai clienti
  3. Post sui social media
  4. Messaggi di posta elettronica
  5. Fiere e conferenze
  6. Widget per chat come Drift o Intercom
  7. Ricerca, ideazione, creazione, apprendimento e ripetizione.

Crea contenuti per Facebook che siano allo stesso tempo umani e innovativi

Lo sapevate che l’ 84% dei marketer ritiene che la costruzione della fiducia sarà l’obiettivo principale per i loro sforzi di marketing in futuro?

Questo perché i consumatori sono alla ricerca di marchi con uno scopo – i marchi che sono guidati da una missione e rappresentano qualcosa di importante.

Le campagne di marketing superficiali non la scamperanno nel 2019. Ciò che avrà successo sono storie autentiche e umane che consentono al tuo marchio di connettersi con i clienti a livello personale. I marchi più piccoli, in particolare, hanno l’opportunità di raddoppiare o addirittura triplicare l’impegno con questo approccio personale.

Prendi il negozio locale Coffee Hub Xenia , ad esempio, che ha pubblicato un video dietro alle quinte su Facebook. Questo semplice video ha offerto alla loro community uno sguardo dietro le quinte sui volti dietro al loro marchio e sul perché l’azienda esiste 405 reazioni, 221 azioni, 63 commenti e 14000 visualizzazioni non sono dati per niente male per una pagina con solo 2.400 Mi piace. Osservando i commenti, è chiaro che questo video ha avuto un impatto emotivo anche sul loro pubblico.

Questo post di Facebook non ha avuto successo a causa della qualità della produzione o del gioco dell’algoritmo di Facebook , ha avuto successo perché ha raccontato la storia ispiratrice di una piccola impresa e la parte importante che svolgono nella loro comunità.

Ricorda che uno storytelling efficace implica una profonda comprensione delle emozioni umane, delle motivazioni e della psicologia al fine di impattare veramente il tuo pubblico.

Gioca al gioco lungo concentrandosi sulla costruzione di una community coinvolta

I social media stanno cambiando sotto i nostri occhi.

L’utilizzo dei dispositivi mobili, la scarsa attenzione e la crescente influenza di Millennials e Generation Z’ers sui social media continuano a spianare la strada a contenuti di breve durata e in-the-moment nel 2019. Ma allo stesso tempo queste tendenze mettono in evidenza un’efficace strategia di social media marketing : la costruzione della community .

C’è stata una tendenza generale verso nicchia e gruppi attivi sui social media, con Facebook, la più grande rete di social media al mondo, che ha aperto la strada a “dare alle persone il potere di costruire comunità e avvicinare il mondo”.

La sfida (e l’opportunità) è capire il ruolo che i social media svolgono nella consapevolezza del marchio rispetto alle vendite.

Se sei un Digital-Native, Vertical Brand ( DNVB ), gli annunci di social media potrebbero essere un elemento fondamentale della tua strategia di acquisizione complessiva, come dovrebbero essere! Ma se stai anche cercando di far crescere organicamente il tuo pubblico e il tuo impegno, allora vale la pena investire tempo e risorse nella costruzione di una comunità.

Come Tarah Boyleston, responsabile marketing e design di Callie’s Hot Little Biscuit,  ha spiegato in una recente intervista:

“Nessuno vuole seguire un marchio che sta solo cercando di vendergli qualcosa. Condividiamo storie personali, ricette di famiglia e immagini dietro le quinte della nostra vita al panificio. Questi scorci nella “vita di un biscottista” sono gratuiti!

Questo approccio ha permesso a Callie’s Hot Little Biscuit di crescere sia online che offline.

3 passi per la costruzione di una community sui social media

1. Il primo passo per costruire una community sui social media è liberarti dall’aver sempre un obiettivo di vendita o di traffico legato a ciascun post. Questo aiuterà immediatamente i tuoi contenuti a essere umani e divertenti in quanto le persone non si sentiranno come se fossero vendite.

2.Il secondo passo nella costruzione della community sta nel creare conversazioni e interazioni significative con i tuoi clienti. Assicurati che ogni volta che raggiungono il tuo marchio sui social media (o altrove) sia un’esperienza memorabile. Ciò aumenterà la probabilità che queste persone condividano l’esperienza positiva con i loro amici.

3.E infine, il terzo passo nella costruzione della community è capire che è un lungo viaggio verso il successo. Crescere la consapevolezza del tuo marchio non avviene durante la notte e non avviene attraverso pochi post o interazioni. La vera crescita arriva con costanza e offre ai tuoi clienti un’esperienza meravigliosa ogni volta che entrano in contatto con il tuo marchio.

Qualche domanda finale per un  momento di riflessione:
Dove pensi che il marketing di Facebook sia diretto nel 2019?

I marchi e le aziende sono pronti per il successo?

Quali tipi di post di Facebook funzionano per il tuo brand? E per quale motivo?

Ti potrebbe anche interessare l’articolo:

Top 10 vantaggi pagina aziendale Facebook


Instagram è il social network delle foto, se si desidera diventare famosi e avere successo nel campo fotografico social bisogna cercare di ottenere quanti più followers e like possibili, ma non sempre è facile farsi notare.

Se avete un profilo fotografico su Instagram da un po’ di tempo ma non siete riusciti ad ottenere grandi risultati, forse avete sbagliato qualcosa nelle vostre strategie di promozione ma anche nella scelta dei contenuti da proporre e degli hashtag da usare.

In questa guida vi spiegheremo come promuovere con successo un profilo fotografico su Instagram, dandovi alcuni consigli utili per ottimizzare la vostra strategia.

1. SCEGLIERE DELLE FOTO ORIGINALI E DI QUALITÀ

Prima di promuovere efficacemente il proprio profilo fotografico su Instagram, bisogna caricare delle foto che lo rendano unico e originale, nessun utente ha voglia di seguire un profilo con pochi followers e immagini di scarsa qualità.

Le foto caricate sul profilo devono essere le migliori che abbiate mai realizzato, bisogna sceglierne almeno una ventina e lavorarle in modo da realizzare una composizione che attiri lo spettatore.

È importante saper utilizzare la luce nel modo migliore per rendere le foto ancora più spettacoli, bisogna imparare a impostare le varie opzioni e funzionalità della fotocamera che si usa per gli scatti e usare un programma per l’editing fotografico.

Alcune categorie di foto attirano molto di più l’attenzione delle persone su Instagram, tra queste abbiamo quelle che ritraggono spiagge, paesaggi, momenti di interesse o riflessione, foto di silhouette, foto di cibo.

Per attirare nuovi seguaci sul tuo profilo quindi, dovrai sapere come lavorare sugli scatti prima di caricarli e scegliere soggetti apprezzati.

2. SCEGLIERE I MIGLIORI HASHTAG PER LA FOTOGRAFIA

L’Hashtag è una parola che identifica una determinata categoria, preceduta dal simbolo “#”, che permette ai vari motori di ricerca e il web di capire che si tratta di una parola chiave, una categoria per l’appunto, fondamentale per catalogare le tue foto e mostrarle a chi effettua una ricerca per quell’hashtag.

Inventarsi un hashtag originale è sicuramente interessante, ma la migliore strategia è quella di posizionarsi su qualche categoria generica tra le più ricercate.

Per cui, dopo aver caricato la tua foto in alta qualità, editata in modo da risultare appetibile, devi scegliere la migliore combinazione di hashtag che rispecchiano il soggetto fotografato e che attirino persone interessate al settore.

Non sai quale hashtag usare per il tuo profilo fotografico? Ecco un elenco dei migliori hashtag per la fotografia 2019.

HASHTAG GENERICI

#all_shots #art #beautiful #capture #color #tecnicafotografica #composition #exposure #focus #instagood #moment #photo #photography #photooftheday #alessiofurlanph #photos #pic #picoftheday #pics #picture #pictures #snapshot #TagsForLikes

HASHTAG FOTO MARE

#beautiful #blue #cloud #clouds #est #horizon #ic_water #ignaturale #irox_water #natur #nature #ocean #oceano #onda #ripple #ripples #sea #seascape #seascapes #seaside #sky #tagsta #tagsta_nature #water #wave #waves

HASHTAG FOTO NATURA

#beach #beautiful #beauty #blue #cloudporn #clouds #day #dusk #flowers #green #iphonesia #light #love #mothernature #nature #night #photooftheday #pretty #red #sky #skylovers #summer #sun #sunrise #sunset #TagsForLikes #tree #twilight #weather

HASHTAG FOTO FOOD

#amazing #beautiful #bestoftheday #breakfast #cibo #cooking #cucina #delicious #delish #dessert #dinner #eat #eating #fashionfood #favorite #food #foodaddict #foodart #foodblog #foodblogger #foodgasm #foodie #foodism #foodlover #foodpic #foodpics #foodporn #foods #foodstyling #fresh #getinmybelly #gnam #homemade #hot #hungry #igersitalia #ilovecooking #ilovefood #instacake #instafood #instagood #instamood #love #lunch #munchies #photooftheday #recipe #sharefood #sogood #stuffed #sweet #TagsForLikes #tagsta #tagsta_food #tagstagramers #tasty #tasty #yum #yummy #yumyum

HASHTAG FOTO VIAGGI

#fun #holiday #igtravel #instago #instagood #instapassport #instatravel #instatraveling #mytravelgram #photooftheday #TagsForLikes #TFLers #tourism #tourist #travel #travelgram #traveling #travelingram #travelling #trip #vacation #visiting

HASHTAG FOTO ARTE

#art #artist #artoftheday #artsy #beautiful #creative #draw #drawing #gallery #graphic #graphics #illustration #instaart #instaartist #instagood #masterpiece #paper #pen #pencil #photography #photooftheday #picture #sketch #sketchbook #TagsForLikes

3. ESSERE ATTIVI SU INSTAGRAM

Per promuovere con successo il proprio profilo Instagram bisogna anche essere partecipe all’interno del social, mostrarsi attivi sui profili dei follower, partecipare lasciando reazioni e commenti.

Se si vogliono attirare seguaci è importante dimostrarsi propensi alla partecipazione sui loro profili, interagire, lasciare commenti, ma anche sul proprio, rispondendo ai Direct e alle reazioni lasciate sulle foto pubblicate.

4. PROMUOVERE IL PROFILO ACQUISTANDO FOLLOWERS E LIKES INSTAGRAM

Un altro sistema per promuovere efficacemente il proprio profilo fotografico è quello di acquistare followers e likes Instagram per aumentare la fanbase e migliorare la reputazione sul social.

Avere un buon numero di seguaci su Instagram è il modo migliore per diffondere i contenuti e ottenere nuovi followers, perché?

Pubblicare le foto su un profilo con 1.000 Followers iniziali permette di avere una buona percentuale di visibilità organica, questo fa si che i propri seguaci interagiscano sul contenuto creando engagement.

L’engagement di un profilo è importante se si vuole guadagnare, lo scopo di molti Instagrammer è quello di diventare Influencer e ricevere offerte di collaborazioni da brand e aziende.

Se volete che il vostro profilo Instagram diventi appetibile i followers devono essere reali e attivi, acquistando uno dei pacchetti di aumento followers e likes sul nostro sito avrete un risultato garantito.

Con gli incrementi di followers e like potrete avere un sostegno ulteriore alla vostra promozione del profilo, poiché tutte le persone che vi seguiranno saranno realmente interessate alle foto che pubblicate, parteciperanno attivamente sui contenuti e renderanno il profilo decisamente più appetibile per le aziende e i brand in cerca di sponsor.

In conclusione, per promuovere con successo il profilo fotografico bisogna:

  • Caricare delle foto originali e di qualità
  • Scegliere e utilizzare gli hashtag giusti
  • Mostrarsi attivi sul proprio profilo e su quello dei followers
  • Comprare likes su Instagram reali.

Facebook continua ad essere il miglior social network per creare un business al giorno d’oggi. È assolutamente impossibile non esserci.

Ma quali sono esattamente i vantaggi di avere una pagina aziendale di Facebook?

Eccoli!

I 10 principali vantaggi di una pagina aziendale Facebook

1. Aumentare l’esposizione ai potenziali clienti

1.19 MILIARDI DI UTENTI.

E’ necessario dire di più?

Se la tua azienda non riesce a trovare nuovi clienti su Facebook, forse dovresti riconsiderare la tua linea di lavoro.

2. Raccogliere più lead

Cosa succederebbe se Facebook  scomparisse un giorno?

Se non hai stabilito una connessione con i tuoi follower al di fuori di Facebook, allora saresti nei guai.

Ecco perché le aziende intelligenti raccolgono lead sotto forma di indirizzi e-mail, in modo che possano contattare la loro comunità al di fuori di Facebook.

La maggior parte lo fa attraverso concorsi, omaggi e newsletter – ed è un sistema collaudato.

Ma devi anche stare attento a come usi i tuoi lead.

Ad esempio, non martellare i fan con le e-mail giornaliere che vendono prodotti affiliati e altre cianfrusaglie, a meno che non sia quello per cui si sono iscritti.

Inviate loro una e-mail consistente una o due volte alla settimana con informazioni utili che li indirizzino anche al vostro sito Web – dove, si spera, diventeranno clienti.

3. Ridurre le spese di marketing

Avviare una pagina aziendale su Facebook ti costa esattamente  0 euro.

Certo, potresti pagare un grafico per disegnare un’immagine del profilo e una foto di copertina , ma non è una necessità.

Semplicemente usando le foto che fai della tua azienda funzionerà – e in alcuni casi è meglio di un’immagine creativa di un designer.

Promuoverti con la tua pagina Facebook non ti costa nulla fino a quando non inizi a pagare per gli annunci, per aumentare Like alla pagina Facebook, aumentare i post e gestire le storie sponsorizzate , tutte cose che dovresti fare con la tua pagina.

Le pubblicità di Facebook sono relativamente economiche se paragonate agli annunci tradizionali di stampa, radio o TV – e sono 1.000 volte più mirate.

Leggi anche: Come aumentare fan Facebook 15 cose da fare

4. Raggiungere un pubblico mirato

Solo perché ci sono 1,19 miliardi di utenti di Facebook, ciò non significa che tutti vogliono mettere like alla tua pagina.

In effetti, è bene che a  tutti loro non piaccia la mia pagina, perché solo una piccola percentuale di loro sarebbe effettivamente coinvolta nei post della tua azienda.

Se sei un’azienda locale, indirizza i tuoi annunci ai clienti target entro un raggio di 10-15 km. Gli annunci potrebbero costarti di più, ma i Mi piace e i potenziali clienti sono mirati al laser.

Con gli annunci di Facebook, puoi essere certo che la tua promozione arrivi alle persone effettivamente interessate – se targetizzi correttamente l’annuncio.

5. Usare Facebook Insights

Le nuove statistiche di Facebook fornite nelle pagine aziendali di Facebook sono facili da capire, anche per persone non tecniche. E forniscono ottime informazioni per i proprietari di attività commerciali.

Puoi scoprire come stanno andando i post specifici, i dati demografici dei tuoi fan, ecc.

Confrontalo con l’esecuzione di un annuncio sul tuo giornale locale. Ti vengono fornite tali statistiche sul numero di persone che hanno visitato il tuo negozio / sito web in base all’annuncio?

No!

6. Costruire la fedeltà al tuo marchio

Oltre ad essere un luogo in cui costruire una base di clienti e vendere prodotti, una pagina di business di Facebook può fare miracoli per aiutarti a costruire la fedeltà al tuo marchio.

Cosa significa esattamente?

Bene, se fornisci costantemente contenuti di valore e di intrattenimento, i tuoi fans rimarranno fedeli, anche quando commetti degli errori.

Al giorno d’oggi, le persone cercano online le aziende da cui acquistare e in prevalenza cercano nei social media.

Se i tuoi fans ti vedono attivo e reattivo , sono molto più propensi a fare affari con te rispetto a una società senza presenza su Facebook o una pagina mal gestita.

7. Aumentare il tuo traffico web

I proprietari di pagine intelligenti di Facebook usano le loro pagine per indirizzare il traffico verso i loro siti web .

Se tutto quello che stai facendo su Facebook è ottenere il coinvolgimento sui tuoi post, allora sei davvero solo un intrattenitore – non un marketer.

Quindi inizia a utilizzare i post di collegamento per indirizzare il traffico al tuo sito.

Il bello dei post di collegamento è che Facebook ora genera un’immagine di anteprima a tutta larghezza se il tuo sito Web ne mette a disposizione uno.

Poiché attirano più attenzione, è più probabile che queste immagini più ampie vengano cliccate.

Pubblicare collegamenti al tuo sito Web è una parte essenziale di qualsiasi strategia di contenuto di Facebook .

I Mi piace, i commenti e le condivisioni sono più bassi nei post di collegamento – e va bene – perché il nostro obiettivo è quello di indirizzare il traffico con quei post, non necessariamente ottenere il coinvolgimento su Facebook.

In conclusione, avere una pagina Facebook aumenterà notevolmente il traffico web se utilizzi le giuste strategie di pubblicazione.

8. Aumentare la SEO

L’argomento di SEO e Facebook viene discusso un po ‘.

Alcuni sostengono che le informazioni nella sezione Informazioni su una pagina aziendale vengono scandagliate e quindi siano ricercabili da Google. Ma questa ipotesi è difficile sia da confermare che da smentire!

Quello che conta di più in ogni caso e avere più posti possibili dove le persone possono trovare la tua attività

9. Essere pronti per il mobile

La stragrande maggioranza degli utenti di Facebook accede al sito tramite i propri dispositivi mobili, molti dei quali solo ed esclusivamente con un dispositivo mobile.

Con la crescita di questa tendenza, diventa sempre più importante per la tua attività avere una presenza su Facebook.

La cosa grandiosa di una pagina Facebook è che è Facebook che fa il grande lavoro per te! 

L’eccezione sono le app personalizzate (schede) della pagina che vengono visualizzate sul desktop ma non sui dispositivi mobili (a meno che non si fornisca il collegamento mobile friendly creato da un fornitore di app come ShortStack ).

10. Spiare la tua concorrenza!

Una nuova interessante funzionalità sulle pagine di Facebook consente alle aziende di spiare i concorrenti .

Ora, questo non significa che puoi guardare oltre le loro spalle e controllare le vendite o i risultati delle loro pubblicità, ma è un ottimo modo per vedere come gli altri nella tua area e nicchia crescono su Facebook.

Appena sopra la tua foto di copertina dovresti vedere qualcosa di simile all’immagine qui sotto:

Fai clic su “+ Aggiungi 5 pagine” e sarai indirizzato a una lightbox.

Potrai vedere il conteggio dei Mi piace delle pagine della concorrenza e quanto è aumentato tale conteggio nella settimana.

Perché è utile?

Se vedi che una pagina è esplosa e ha ottenuto molti nuovi Mi piace, puoi visitare quella pagina per vedere cosa stanno facendo bene.

Forse un post ha avuto un enorme successo e puoi copiare ciò che stanno facendo sulla tua pagina per ottenere più Mi piace.

Questo potrebbe non darti un sacco di informazioni, ma a volte solo un po ‘di motivazione può farti rompere le cattive abitudini su Facebook e migliorare i tuoi post e pubblicità.

Fonte articolo: Postplanner

 


Avere tanti like su Instagram è utile per svariati motivi, uno dei più importante è sicuramente l’aumento della visibilità che si ottiene sul social network che, per chi ha un business, è un aspetto di vitale importanza per ottenere risultati positivi.

Chi utilizza per la prima volta Instagram può avere difficoltà ad ottenere un buon numero di likes in poco tempo, questo perché bisogna mettere in pratica alcuni metodi e comportamenti che inducano le persone a seguire il profilo.

Farsi seguire dagli altri utenti non è così semplice come si possa pensare, bisogna saper proporre dei contenuti validi ed originali che spingano le persone a scegliere di seguirvi e a restare fedeli nel tempo; a volte, anche pubblicando contenuti di qualità si ha difficoltà ad incrementare velocemente i followers questo perché bisogna anche seguire alcune regole di pubblicazione, come la costanza di aggiornare il profilo e la scelta degli hashtag tematici giusti.

Sono proprio gli hashtag ha permette di un potenziale aumento della visibilità, poiché servono per categorizzare i contenuti e veicolare verso il profilo le persone che sono interessate a quella specifica tematica.

Perché è opportuno incrementare il numero di like e followers sul profilo Instagram?

Grazie al grande successo e alla rapida diffusione di Instagram anche in settori dove solitamente predominavano altri social network come Facebook e Twitter, oggi questo social viene usato soprattutto da coloro che hanno bisogno di far fruttare la propria immagine o da chi fa business online e cerca un mezzo efficace per promuovere la propria attività.

Ovviamente, se si dispone di una buona base di followers su Instagram, è molto più probabile che le persone noteranno il brand e inizieranno a seguire, più il numero di likes sarà alto e più semplice sarà costruire la propria presenza sul web.

Qual è il modo più efficace per aumentare il numero di like e followers?

Il modo più efficace per aumentare il numero di like e followers su Instagram è quello di acquistarli, ma bisogna fare attenzione, da oggi è utile solo se si acquistano followers reali, cosa vuol dire?

In rete si trovano molti servizi che offrono l’aumento di like e followers Instagram, ma sono tanti che non fanno altro che inviare like e seguaci fake o addirittura, aumentare solo visivamente il contatore senza apportare veri benefici.

Acquistare like su Instagram può essere particolarmente utile per chi si è iscritto da poco sul social e vuole far accrescere rapidamente la propria fama, oppure, per quei brand o aziende che vogliono raggiungere nuovi potenziali clienti in modo più immediato.

Si tratta di un metodo efficace di aumento della visibilità se fatto con l’incremento di followers e like reali, di seguito vi diamo alcuni motivi che descrivono perché è importante acquistare like su Instagram reali.

  1. Miglioramento del traffico Instagram

Instagram è uno dei social media più popolari e più utilizzate anche dalle aziende che lo sfruttano per migliorare il traffico al proprio sito web, acquistando like reali Instagram si otterranno più visitatori sul sito aziendale.

  1. Avvantaggiarsi sulla concorrenza

Sul mercato c’è molta concorrenza, per cui è importante aumentare followers e like su Instagram per portarsi in una situazione di vantaggio. Sono numerose le aziende che decidono di comprare followers e like per migliorare l’immagine del brand, dei prodotti e dei servizi offerti.

  1. Rafforzare la presenza online del brand

Avere tanti like su Instagram è importante per la promozione della propria attività, per costruire collegamenti e ottenere maggiore visibilità, con conseguente aumento anche dei followers del profilo.

Ottenendo un numero elevato di Seguaci sul profilo Instagram ci saranno altri utenti che potranno essere potenzialmente interessati al business offerto.

  1. Aumentare le conversioni

Acquistare like su Instagram è fondamentale per aumentare le conversioni, per cui è importante rivolgersi a una società di marketing professionale e affidabile per aumentare i like e i followers reali che sia in grado di garantire risultati duraturi nel tempo.

I siti che hanno un elevato numero di Mi Piace su Instagram hanno più possibilità di costruire conversioni che alla fine possono portare a un amento delle vendite.

  1. Promuovere prodotti, servizi e marchi

Sono tante le aziende che usano Instagram per promuovere i prodotti e i servizi, anche attraverso la condivisione di foto che includono la pubblicità dell’azienda, questo permette di aumentare la popolarità del sito sul web.

Acquistare likes su Instagram ha quindi tantissimi vantaggi ma solo se questi sono reali e vengono erogati in base agli interessi, infatti, non è utile ricevere followers se non sono interessati ai temi trattati, il rischio è quello di ritrovarsi followers che potrebbero mettere dislike al profilo e scegliere di non seguirlo.

In Conclusione

Instagram è un social media che viene utilizzato come strumento per coinvolgere e ampliare la rete, creare interesse e aumentare le vendite; sono sempre di più le persone e le aziende interessate ad accrescere il profilo Instagram e aumentare like e commenti.

I like su Instagram sono importanti per svariati motivi: se si crea un profilo con molti followers, ne arriveranno subito altri; più commenti e like si fanno su altri profili della stessa tematica trattata, maggiore possibilità di avrà di ottenerne tanti sul proprio; se si generano o aumentano i likes e i followers sul proprio profilo, anche il sito web ne trarrà vantaggi.

I like creano engagement e interazione, più se ne ottengono e più semplice sarà ottenere visibilità e vedere aumentate le conversioni e le vendite, un aspetto importante soprattutto per le aziende che hanno bisogno di aumentare i profitti.