Come ottimizzare le foto prima di caricarle su Instagram per avere successo

Instagram è un social network che pone il fulcro della comunicazione sull’immagine, pertanto, le foto che si pubblicano devono essere di altissima qualità. Questo vale sia per chi usa il profilo Instagram per puro passatempo sia per chi usa Instagram come strumento di lavoro.

L’immagine di qualità rappresenta il presupposto necessario perché il post pubblicato arrivi agli utenti e perché riesca a comunicare il messaggio che intende comunicare. E rappresenta anche il presupposto necessario affinché il proprio account Instagram venga seguito da più follower possibili.

Non importa se il soggetto è una top model, o un paesaggio o una fetta di torta alle mele: la foto bella è quasi del tutto indipendente dal soggetto.

Certo, la location è importante: fare una foto che ha come sfondo una parete spoglia e un lavandino è ben diverso che fare una foto che sullo sfondo ha un tramonto. Ma non è solo la location, la posa e il contesto a fare si che una foto sia di qualità: la foto deve sapere comunicare, deve avere un’ottima risoluzione e deve essere esente da alcuni difetti spesso banali (angolazione, luce etc).

Sono diversi i passaggi da seguire per scattare una foto di buona qualità ma è importante precisare che le foto possono essere ottimizzate prima di essere caricate su Instagram. D’altronde non siamo tutti fotografi provetti e non tutti abbiamo la possibilità di usare macchine professionali come una Canon o una Sony di qualità. Ma in aiuto possono venire dei buoni programmi che editano le immagini.

Come ottimizzare la foto

Vediamo allora come ottimizzare la foto prima di caricarla su Instagram.

Lo scatto

Per ottenere il massimo dai propri scatti occorre, in primis, lavorare bene con lo smartphone che può già, in prima istanza, offrire funzioni avanzate che permettono di scattare migliorando dettagli fondamentali.

Con lo smartphone si può, ad esempio, regolare il tempo di esposizione per catturare foto belle anche con il buio.

È molto importante avere la mano ferma nel momento dello scatto, se è possibile è meglio scattare la foto su un appoggio fisso come un cavalletto (magari più di uno, di diverse misure) e una griglia digitale da applicare sul monitor per avere lo scatto giusto sul telefonino.

La resa che si ha con le foto dallo smartphone non è comunque altissima, spesso anche per colpa della lente non pulitissima.

Le foto scattate con una macchina professionale sono senz’altro migliori. Se si ha la possibilità di fare foto con una macchina professionale si può caricare lo scatto sul profilo o inviando la foto ad alta risoluzione sull’email e dallo smartphone caricandola sull’account, oppure facendo l’upload direttamente dal desktop.

Il caricamento

Anche il modo in cui si carica l’immagine influisce sulla qualità della stessa. Sono tanti e diversi i programmi usati per caricare foto su Instagram da PC o Mac, alcuni programmi sono a pagamento altri sono free.

Un programma valido è  Gramblr, un tool che offre la possibilità di caricare immagini di qualità e scongiurare il rischio delle immagini sgranate. Se si pubblica direttamente da desktop è inoltre semplice caricare gli scatti di una macchina professionale.

Le modifiche

Per migliorare le immagini è inoltre possibile sfruttare l’editor avanzato dell’app Instagram che consente di aggiungere filtri e modificare le foto (consente di raddrizzare la foto, aumentare la luce e il contrasto) ma ci sono altri modi. Ad esempio, si possono modificare le immagini su desktop con un programma di fotoritocco come Photoshop.

È possibile aggiungere effetti di sfumatura e fare delle modifiche importanti ai colori.

È importante puntare su piccole modifiche senza esagerare perché si rischierebbe di snaturare la foto e di renderla irreale, sortendo un effetto contrario.

Le dimensioni

Quando si parla di dimensioni di un’immagine non si parla solo di misura ma soprattutto di pixel.

La risoluzione dell’immagine viene infatti espressa in Pixel per pollice (pixel/pollice) o dpi. Si tratta di un numero che esprime quanti pixel sono presenti in un pollice (2,54 cm). Più il numero è alto, più che l’immagine sarà definita. Ma occorre rispettare delle regole ben precise.

Se si scatta una foto di qualità con una macchina fotografica professionale è comunque necessario ridimensionarle in quanto avrebbero un peso troppo alto per Instagram, per farlo si possono utilizzare dei programmi appositi come Lightroom o Photoshop che riducono la dimensione dell’immagine, mantenendo però una risoluzione alta.

Le immagini di Instagram sono quadrate, ma nel momento in cui si carica uno scatto è possibile decidere se pubblicare foto nelle sue proporzioni originali. È dunque possibile caricare anche immagini rettangolari.

Per ridimensionare una foto più grande, si deve considerare che il formato dell’immagine Instagram ideale è di 1080 x 1080 pixel (mostrato su display 640 x 640 pixel). Il rapporto è 1:1.

Per quel che concerne le storie la dimensione ideale è 750 x 1334 pixel. Per i video ci si può orientare per una soluzione di 600 x 336,5 pixel con rapporto 16:9.

Migliori app per ottimizzare foto su Instagram

Sono tante le app per Instagram che permettono di ottimizzare le foto.  Chi usa iPhone, iPad, tablet e altri smartphone può, ad esempio, orientarsi su programmi di editor come Studio Fotografico: potente applicazione in grado di migliorare scatti sui dispositivi Apple e Android. Poi c’è Black – B&W Film Emulator, adatto agli appassionati del bianco e nero.

Chi desidera un programma più avanzato può optare per Enlight, nota per essere una delle migliori applicazioni di fotografia. E ancora Canva, che ha dei modelli già pronti, con le dimensioni esatte per l’upload.

Conclusioni

Per avere successo su Instagram, è fondamentale pubblicare foto di qualità. Le immagini, per essere di qualità, devono essere ottimizzate. Devono avere la giusta risoluzione, le giuste dimensioni, e possono essere editate con programmi ed applicazioni apposite.

Con le immagini giuste e adeguatamente ottimizzate il post arriverà all’utente e comunicherà il messaggio che si ha intenzione di trasmettere. Una bella foto vale più di mille parole.

LEGGI ANCHE: Come promuovere con successo un profilo fotografico su Instagram

Share this post

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *