Sia che la tua piccola impresa esiste da anni, sia che sia appena stata avviata, è fondamentale trovare le strategie di social marketing più efficaci. Questo perché le piccole imprese non hanno le stesse risorse delle imprese di dimensioni più grandi. In effetti, potresti essere il fondatore e CEO che ha anche assunto il ruolo di marketer.

Ecco perché Sprout Social in collaborazione con HubSpot, Animoto e Campaign Monitor ha messo insieme la seguente guida al social marketing per le piccole imprese.

Guida social marketing per le piccole imprese

Sprout Social lavora con migliaia di piccole imprese per aiutarle a migliorare la loro strategia di social marketing, risparmiando tempo online. Nel corso del lavoro con così tante organizzazioni, è riuscita a guidare la loro strategia sociale.

Il valore dei social media per le piccole imprese

Il social è essenziale per guidare la tua strategia di marketing in entrata, condividere i tuoi video e aumentare i lead alla posta elettronica.

Ma i social media sono importanti anche da soli.

I social media sono preziosi per le aziende di qualsiasi dimensione o settore e trovare clienti sui social media ha un impatto diretto sulle vendite e sui profitti.

In effetti, quelle persone che ti seguono sui tuoi canali social hanno il 57,5% in più di probabilità di acquistare da te.

Ma non finisce qui. Se si riesce effettivamente a produrre un’esperienza social media positiva, il numero aumenta fino al 71%.

Questi numeri dimostrano che il tuo marchio dovrebbe capitalizzare il potere dei social media per il marketing di piccole imprese.

Abbiamo suddiviso le prossime sezioni in base a dove potresti trovarti nella tua strategia social, incluse le informazioni per coloro che hanno appena iniziato e suggerimenti più avanzati per quelli con una presenza consolidata.

Iniziare con il social marketing per le piccole imprese

1. Definisci i tuoi obiettivi social

Se non sai cosa vuoi realizzare sui social media, non saprai mai quando ci riuscirai o non ci riuscirai. Senza questo, probabilmente lotterai per mantenere una strategia agile.

Gli obiettivi possono variare molto da un settore all’altro. Mentre un’azienda di vendita al dettaglio può cercare acquisti diretti dal social, qualcuno nell’istruzione superiore può guardare a nuovi tassi di iscrizione.

Ecco alcuni esempi degli obbiettivi principali che si riscontrano nelle piccole imprese:

  • Aumentare la consapevolezza del marchio: quanto sono familiari gli utenti social con il tuo marchio
  • Aumentare il coinvolgimento della comunità: conversazioni autentiche che hai con i tuoi follower
  • Aumentare il traffico web: il numero di visitatori del sito web guidati dai canali social
  • Generare vendite / lead: gli individui che acquistano i tuoi beni o servizi, o quelli che compilano un modulo web, dai canali social
  • Distribuire contenuto: condividi i tuoi contenuti sui tuoi canali social.
  • Aumentare la difesa del marchio da parte dei clienti: ottenere clienti felici di condividere le loro esperienze sui socials
  • Supportare i clienti: utilizzare social per rispondere alle richieste dei clienti e creare esperienze migliori per i clienti
  • Crescita del programma di influencer marketing: aumentare il numero di influencer che discutono del tuo marchio sui social. Per avere consigli su come trovare gli influencer adatti alla tua attività leggi: Come trovare i social influencer giusti per la tua attività

2. Definisci le tue metriche principali

Pensa ai tuoi obiettivi sociali come destinazione e alle tue metriche principali come la mappa che ti aiuta a raggiungerli. Ecco un elenco di alcuni parametri chiave per il social media marketing da prendere in considerazione:

  • Impressioni : il numero di volte in cui una persona ha visto il tuo messaggio
  • Coinvolgimenti Il numero di volte in cui una persona ha interagito con il tuo messaggio, tra cui:
  1. Mi Piace
  2. Preferiti
  3. Azioni
  4. retweet
  5. clic
  6. risposte
  7. segui
  • Tassi di coinvolgimento : il numero di impegni diviso per il numero di impressioni
  • Visite al sito : il numero di volte in cui qualcuno ha visitato la pagina del tuo profilo
  • Menzioni : il numero di volte in cui il tuo manico o marchio è stato menzionato su social.
  • Follower: il numero di persone che ti seguono su social, di solito mostrato come un aumento o una diminuzione nel tempo
  • Nuove vendite / ROI : le nuove entrate generate dai visitatori social, tracciabili con tag UTM e analisi dei siti web

3. Scegli il tuo pubblico e i tuoi social network

I social media offrono uno dei modi migliori per raggiungere un pubblico mirato, ma prima devi identificarlo. Prendi in considerazione cose come:

  • Età
  • Posizione
  • Reddito
  • Formazione scolastica
  • carriera
  • Interessi

Ricorda più ottieni un identikit specifico, meglio è. Ciò ti consentirà di creare una strategia di marketing social media forte attorno a questi individui e di adottare un approccio mirato per raggiungere le persone giuste al momento giusto.

Una volta che sai chi vuoi raggiungere, dovrai capire dove sono. HubSpot ha osservato che non tutti i canali in entrata funzionano per il marketing di piccole imprese. Lo stesso vale per le reti di social media specifiche, non tutte hanno senso per la tua attività. I social network hanno varie basi di utenti. Non investire in una rete se il tuo pubblico principale è su un altro.

Prima di scegliere una piattaforma, chiediti cose come:

  • Quale piattaforma si adatta meglio alle tue interazioni B2B o B2C?
  • Quanto spesso pubblichi contenuti?
  • Qual è la durata della vita dei tuoi contenuti?
  • Stai usando i social media per il servizio clienti?
  • Stai interagendo con i contenuti generati dagli utenti?
  • Puoi automatizzare parti dei tuoi social media?

Le risposte a queste domande ti aiuteranno ad individuare i social network più adatti per la tua attività.

4. Scopri cosa condividere

Per capire quali contenuti pubblicare, guarda ciò che ha funzionato meglio in passato. Se hai già pubblicato sui social media, strumenti come Sprout Social , Twitter o Facebook Insights possono aiutarti a capire cosa ha più risonanza con il tuo pubblico.
Ordina i tuoi messaggi in base alla metrica chiave e vedrai i post principali per quella metrica.

5. Crea il tuo calendario di pubblicazione

Una volta che sai che tipo di contenuto funziona, puoi creare post sui social media da pubblicare automaticamente negli orari e nei giorni che preferisci. Inoltre, è possibile utilizzare uno strumento di pubblicazione di social media come Sprout Social per visualizzare l’intero calendario di pubblicazione, attraverso tutti i social networks e i profili. Puoi esportare automaticamente il tuo calendario come PDF da condividere con altri stakeholder chiave in tutta la tua organizzazione.

6. Rispondi ai messaggi in arrivo

A meno che non vendiate il prodotto più di nicchia del mondo, i vostri clienti probabilmente  pubblicheranno post in merito sui social media. Sia che tagghino direttamente o utilizzino determinate parole chiave e frasi correlate alla tua azienda, è compito tuo rispondere ai loro messaggi per creare un’esperienza utente migliore.

Monitora i tuoi canali social per conversazioni o post che garantiscono una risposta. Puoi utilizzare uno strumento di coinvolgimento dei social media per attirare le conversazioni che ti menzionano direttamente o menzionare qualcosa di rilevante per la tua organizzazione.

7. Analizza i tuoi risultati

Dopo aver stabilito le metriche che contano di più per il tuo marchio e trascorso del tempo dedicato ai social posting coinvolgenti, puoi iniziare a monitorare l’impatto dei tuoi sforzi.

La frequenza con cui analizzi i risultati dei tuoi social media dipenderà probabilmente dal tuo tempo e da quanto usi i socials. Ricorda che è importante monitorare le metriche per ottimizzare la tua strategia. Puoi utilizzare uno strumento di analisi dei social media per eseguire automaticamente rapporti di alto livello o approfonditi se il tuo tempo è limitato.

Leggi anche: I social networks più usati in Italia e in Europa, come funzionano

Suggerimenti avanzati per le piccole imprese sociali

1. Cerca social per nuove opportunità

Abbiamo stabilito che gli operatori di piccole imprese devono rispondere ai post sui social media che li etichettano o menzionano. Per una tattica più avanzata, ti suggeriamo di monitorare i social media per le conversazioni su argomenti correlati alla tua attività e quindi di unirti a loro.

Ecco un esempio di come può funzionare. Supponiamo che tu possieda un ristorante pizzeria a Milano che si vanta della sua offerta senza glutine. Utilizzando uno strumento di ascolto dei social media , puoi tracciare tutti coloro che menzionano la “pizza senza glutine” nell’area di Milano.

Queste conversazioni si inseriranno nella tua casella di posta in tempo reale in modo che tu possa contattare chiunque stia cercando una raccomandazione e suggerire il tuo ristorante.

2. Esegui analisi competitive

Tieni d’occhio la strategia dei social media della tua concorrenza. Questo ti aiuterà a capire l’industria e il modo di misurarti, oltre a sviluppare idee uniche per distinguersi dalla massa.

3. Sfrutta gli hashtag pertinenti

Gli hashtag ti aiutano a mettere i tuoi contenuti di fronte a nuovi segmenti di pubblico sui social media.  Assicurati  che gli hashtag che utilizzi abbiano un senso per il tuo brand e non lo forzerai.

4. Crea fantastiche immagini e video

Ecco cosa dice Animoto relativamente all’importanza del video:

“Il video è diventato sempre più importante sui social media, dove genera il 1200% di share in più rispetto a immagini e testo combinati. Il video può essere incorporato nel tuo social marketing durante tutto il percorso del cliente per massimizzare il successo delle tue campagne. ”

5. Fai socializzare i tuoi compagni di squadra

I social media offrono così tante opportunità per le imprese che a volte può sembrare un po ‘opprimente. In quanto piccola impresa di marketing, potresti essere a corto di risorse, ma se c’è qualcuno nella tua organizzazione che può aiutarti a tenere il passo, invitali a unirsi a te.

Se la tua preoccupazione è raddoppiare gli sforzi o ridurre la sicurezza dei tuoi account, non temere mai. Gli strumenti di collaborazione sui social media possono garantire di gestire efficacemente la tua presenza come una squadra.

6. Potenzia i tuoi contenuti con annunci a pagamento

Se non ottieni le impressioni che speravi sui social media, potrebbe avere un senso amplificare le tue opinioni mettendo degli euro pubblicitari a pagamento nei tuoi post fino a quando la tua presenza non prende piede. Ogni rete nativa ha le sue funzionalità sociali a pagamento, oppure puoi utilizzare uno strumento social a pagamento per potenziare rapidamente i tuoi post.

Per velocizzare i tempi utilizza uno strumento automatico di social media

Uno strumento di social marketing come Sprout Social ti consente di risparmiare innumerevoli ore gestendo la tua presenza. Sono ormai lontani i giorni in cui dovresti trovarti ad accedere e ad uscire manualmente da ciascun profilo social quando è il momento di pubblicare un messaggio, rispondere ai clienti o ottenere i tuoi dati analitici sui social media.